Tecnottica Consonni

Componenti ottici e lavorazioni dal 1957

 
Stampa

PRISMI

Tecnottica realizza e distribuisce diverse tipologie di prismi, differenziati in funzione della propria forma geometrica e del tipo di applicazione per i quali essi sono studiati.

I prismi retti sono costituiti da un angolo a 90° e da due angoli a 45°. Tali prismi sono comunemente impiegati per deviare di 90° un fascio in ingresso nel primo cateto, favorendo la sua fuoriuscita dal secondo attraverso una riflessione sull'ipotenusa. Per favorire invece la fuoriuscita del fascio nella stessa direzione di incidenza si colpisce il prisma direttamente su un lato dell'ipotenusa, eseguendo così una doppia riflessione sui due cateti. Entrambe le modalità descritte sfruttano il principio ottico della riflessione limite. La produzione dei prismi retti targata Tecnottica comprende diverse tipologie di materiali; tutti i prismi possono essere realizzati in qualsiasi vetro ottico su diretta richiesta del cliente. È inoltre possibile, nel caso in cui si intenda usare sul prisma un fascio non collimato, applicare sull'ipotenusa un opportuno trattamento riflettente e sulle restanti superfici un trattamento antiriflesso, o viceversa, per favorire la propagazione della luce. Tutti i trattamenti possono essere estesi per bande di radiazioni estese oppure specifici per l'ultravioletto (UV), il visibile (VIS) ed il vicino infrarosso (SWIR e NIR).

I prismi equilateri sono una particolare tipologia di prismi che possiedono tutti i lati aventi la medesima dimensione ed angoli di 60°. Sono conosciuti in genere con il nome di Prismi Disperdenti in quanto impiegati per la scomposizione di fasci di luce policromatica nelle sue varie componenti, sfruttando il noto principio fisico della dispersione cromatica. Quest'ultimo è legato alla dipendenza dell'indice di rifrazione con la lunghezza d'onda della radiazione luminosa; considerando la legge di Snell della rifrazione, si avrà pertanto che un singolo fascio di luce policromatica (o bianca), incidente su un materiale disperdente come il vetro, in uscita verrà scomposto secondo diversi angoli di rifrazione, ognuno diverso per ogni lunghezza d'onda di cui è composto lo spettro incidente. Un vetro ad alta dispersione trova il suo impiego in applicazioni di questo tipo poiché favorisce la generazione di un ampio spettro nel quale le diverse componenti luminose risultano ben separate. Tecnottica rende disponibili al cliente alcune dimensioni di serie tra le più impiegate; queste, insieme agli opportuni trattamenti antiriflesso a banda larga o a banda stretta, possono essere comunque discusse e concordate nello specifico in funzione della specifica applicazione richiesta dal cliente.

Tecnottica realizza e distribuisce infine tutte le forme prismatiche attualmente note; tra le principali ricordiamo i prismi di Dove, Amici, Littrow, Pentagonali, Corner Cube, Beam Splitter Cube e altri prismi a disegno. Tecnottica è in grado di costruire e lavorare questi prismi in ogni dimensione e materiale; di norma tutte le caratteristiche dimensionali e qualitative vengono discusse direttamente con il cliente in quanto non disponiamo di una produzione di serie.

PHOTOGALLERY

SCORRI LE FOTO