Tecnottica investe in Industria 4.0 e sostenibilità ambientale

26 Lug 2021

Il quotidiano La provincia di Lecco parla di Tecnottica, degli investimenti sostenuti in chiave Industria 4.0 ed orientati ad una maggiore sostenibilità dei processi aziendali.
Di seguito l'articolo completo.

Innovazione | Industria 4.0

Tecnottica Consonni sta rinnovando impianti e organizzazione in chiave ambientale

«Per noi è una costante portarci avanti negli investimenti tecnologici – ci dice Angelo Fasoli, technical manager dell’azienda con sede a Calco specializzata in ottiche di precisione-. In novembre arriverà un nuovo impianto, un investimento di circa 300mila euro, e stiamo già pensando al budget 2022 per pianificare un investimento che sarà di circa pari valore».

Investimenti che arrivano dopo l’installazione, nel 2020, di una linea produttiva per ottiche di astronomia e aerospaziali e che ha aperto le porte a nuovi mercati esteri.

Oltre a ciò, da settembre darà il via ad una sperimentazione per la riduzione dell’utilizzo importante di carta.

L’azienda sta sostituendo una serie di impianti analogici con macchinari che consentono un collegamento aziendale in Industria 4.0.

 

Fasoli spiega che ora nell’attività quotidiana si segue un sistema in cui l’elenco delle istruzioni con lo schema dei passaggi produttivi, la descrizione degli impianti da realizzare, e setup e le informazioni tecniche vengono dati su carta agli operai. La sperimentazione consisterà nel dare
a 2-3 persone in uno specifico reparto le indicazioni su tablet dove potranno visionare i relativi fogli di produzione, avere accesso ai disegni, ma, soprattutto, ciò consentirà di monitorare in tempo reale lo stato della produzione.

Se funziona, il sistema sarà esteso a tutti gli addetti in reparto «Con questa maggiore integrazione col sistema informatico l’operatore interagisce col
nostro sistema centrale per aggiornarlo e per riscontrare a che punto si è col lavoro. Ciò – aggiunge Fasoli – farà sì che un cliente per essere aggiornato non dovrà telefonare o scrivere, ma potrà accedere a una panoramica della situazione. Oltre a una migliore operatività, otteniamo
così anche l’eliminazione della carta, che per noi ha un impatto notevole». Ciò si aggiunge alle iniziative in corso per la certificazione Iso14001 per la gestione dell’azienda in senso ambientale, certificazione che dovrebbe essere pronta a inizio 2022.

«Tutta la nostra azienda – conclude Fasoli – sta andando nella direzione della salvaguardia ambientale, con investimenti 4.0 che si incrociano anche con gli obiettivi green, visto che i nuovi macchinari hanno un
consumo energetico ottimizzato rispetto a quelli precedenti.
La nostra attività non rilascia emissioni inquinanti e non abbiamo scarti molto impattanti sull’ambiente».